Febbraio e marzo sono i mesi ideali per il freeride e lo sci alpinismo. In Dolomiti non abbiamo avuto grosse nevicate dopo quella di Natale, ma delle brevi fasi perturbate hanno portato sempre un pò di neve che almeno copriva le vecchie tracce. Le condizioni dei canali ripidi erano già buone a metà gennaio, la Valscura del Sassongher è stata sciata con grande anticipo questa stagione ed è presto diventata molto gettonata. Siamo andati anche noi in una bellissima ma calda giornata di marzo (la seconda volta per me in assoluto, non sono un grande fan di questa discesa), la linea è sicuramente tra le più estetiche in Dolomiti, ma la sciata non è stata un granché ad essere onesti. Bisogna essere un pò fortunati, magari rischiare un pò in salita (seguire il sentiero estivo o l’alternativa più lunga dietro il Col de la Sonné non cambia molto dal lato della sicurezza). Cogliere l’attimo giusto sicuramente aiuta.

La Valscura del Sassongher.

Il canale Holzer al Pordoi l’ho sciato diverse volte quest’anno, soprattutto in quelle giornate di brutto tempo e cattiva visibilità, e ho potuto seguire quasi tutta la sua “vita” stagionale. Quando era magro, con la strettoia in alto e una lunga calata a metà; poi migliorava ma le troppe ripetizioni e derapate dei più “fifoni” portavano via la neve sui punti stretti e le rocce spuntavano di nuovo. Verso fine stagione, con neve nuova a più riprese e giornate ventose, le condizioni dell’ Holzer sono migliorate al punto che la calata a metà non era più necessaria.

Pronti per la calata sull’Holzer al Pordoi.

Tra febbraio e marzo ho potuto vivere delle giornate intense sugli sci, i ricordi delle più belle e speciali sono tra le immagini che vedete nella galleria. La Valscura del Sassongher, l’Holzer con Sandrine e poi con William e la sua famiglia, giornate di prime tracce ad Arabba e sul Sella cercando di anticipare le mosse degli altri. Poi un paio di giorni in Marmolada, uno col brutto tempo ma in prima traccia e solo per noi, qualche avventura tra Arabba e Corvara insieme a Filippo Bizzo e Lapo, e poi le sciate con Silvia e Sofia nei boschi di Arabba…
Per finire ho messo qualche foto di sci alpinismo, della mia ultima uscita stagionale in Dolomiti, nel gruppo del Puez, e la super sciata in Val d’Arcia, sotto la parete nord del Pelmo, insieme a Graham e la sua famiglia.

Nei prossimi post vi racconterò la mia settimana in Arlberg a febbraio e poi la traversata delle Dolomiti. Quest’anno ne ho fatte ben quattro in varie versioni! A presto :)