Freeride e sci alpinismo. Forcella Marmolada, Forcella del Dente del Sassolungo, Arabba.

Quasi tutta la settimana scorsa abbiamo respirato aria di primavera e goduto di temperature miti durante il giorno, fino al fine settimana quando il tempo sembrava guastarsi. La fortuna è stata dalla nostra parte, perché sia venerdì che sabato, insieme a Filo e Bizzo siamo riusciti a fare due bei giri in un mix di sci alpinismo e freeride, prima sulla classica traversata di Forcella Marmolada, il giorno dopo traversando il gruppo del Sassolungo per la forcella del Dente. Due itinerari stupendi per la varietà dei panorami e per la qualità della discesa, che necessitano di un dislivello in salita (pelli di foca e sci in spalla) molto contenuti rispetto allo sviluppo e lunghezza della discesa. Domenica la profondità della neve fresca ci ha colto di sorpresa, Arabba fuoripista era solo per noi, e ci siamo divertiti lungo dei classici top della zona in prima traccia.

La nevicata di oggi e quelle previste nei prossimi giorni ci fanno ben sperare. Incrociamo le dita!

Freeride e sci alpinismo. Arabba, Marmolada, Cadini, Val Setus, Val Mesdi, Val delle Fontane, Joel e Lagazuoi.

Polvere ad Arabba.

Polvere ad Arabba.

Esattamente una settimana fa sciavo tra Arabba e la Marmolada in polvere profonda, assediato da famelici freeriders alla ricerca della prima traccia a tutti i costi. E’ stato un bel sogno, perché già domenica il vento ha cominciato a soffiare forte anche nelle valli protette dei Cadini di Misurina, e lunedì ha finito i suoi bei lavoretti con raffiche fino a 160 kmh. La polvere è sparita in un flash, lasciando posto a lastroni da vento così compatti che pareva di sciare su fuoripista battuti. La definirei anche una settimana “importante”, perché nel gruppo del Sella si è insensificata l’attività un pò ovunque, in particolare lungo la Val di Mesdì, che finalmente è praticabile, anche se la parte finale necessita ancora di molta neve per coprire i sassi. La Val Setus liscia come un tavolo da biliardo ci ha concesso una sciata entusiasmante fin giù alle piste del passo Gardena. A metà settimana due giorni di sole e temperature primaverili hanno contribuito a trasformare la neve nei canali più ripidi e i pendii al sole, così venerdì abbiamo sciato prima la Val delle Fontane su neve perfetta e concluso con un Joel cotto a puntino.
Ieri un pò di tranquillità intorno al Lagazuoi, aspettando la neve promessa dai vari siti meteo ma che ancora si fa attendere.

Chissà cosa ci aspetta la settimana prossima! Stay tuned :)

Sci alpinismo in Dolomiti, Giau e Lavinores / Sas dla Para

Dopo una settimana di sci in pista e freeride intorno alle Dolomiti (se volete vedere qualche immagine di quei giorni vi rimando al mio profilo Instagram), negli ultimi due giorni sono finalmente riuscito a rimettere le pelli per andare in cerca della bella neve, prima intorno al Passo Giau e ieri a Sennes, dove siamo saliti in cima al Lavinores (o Sas dla Para se lo chiamiamo in badioto). Sono state due bellissime giornate di sci alpinismo lontano dagli impianti, dove non abbiamo incontrato nessuno, un vero paradiso per le orecchie e la vista.
Adesso sta nevicando in tutte le Dolomiti, c’è chi parla di 30cm, altri dicono 80 in due giorni. Tutto quello che verrà giù sarà oro colato, e finalmente potremo divertirci di nuovo. Incrociamo le dita!

Freeride e sci alpinismo a Chamonix, 20-21-22 febbraio 2015.

Per chi fosse interessato, ci sono ancora 2 posti disponibili per una trasferta a Chamonix il 20-21-22 febbraio 2015. Il programma va definito in base alle condizioni, potrebbe essere sci alpinismo come una combinazione di freeride e pelli di foca, con dislivelli che comunque non superano i 1000 metri, con un ottica sempre orientata a discese interessanti. Un’uscita riservata solo a buoni/ottimi sciatori!
Si organizza un’auto, con partenza da Verona il giovedì sera e si rientra a casa la domenica sera.
Il costo è di 300 euro a persona, che comprende il servizio guida alpina per 3 giorni di sci e le sue spese di vitto, alloggio ed eventuali impianti di risalita. Le spese di viaggio e tutti gli extra sono a carico dei partecipanti.
Vi aspetto :)

Dolomiti. Sci alpinismo tra la fine e il nuovo anno.Cima Loschiesuoi, Culea Integrale, Val Setus e Tofane.

Val Culea Integrale.

Val Culea Integrale.

Ma è possibile che Babbo Natale si sia dimenticato di noi? L’anno scorso era arrivato in ritardo di un giorno qui in Dolomiti, portando così tanta neve da togliere la corrente al Cadore e a Cortina, quest’anno invece tante, troppe belle giornate, e molto vento, che per noi amanti della neve fresca è come se qualcuno ci regalasse un sacco di carbone.
Per fortuna che la fantasia e la voglia di sciare non ce la toglie nessuno, e qualcosa si riesce sempre a fare, purché si abbiano una ottima tecnica e molta esperienza nella scelta dell’itinerario. Sul Sella abbiamo sciato divertendoci la Val Culea Integrale senza distruggere gli sci, idem per la Val Setus, intorno al Giau è tutto pistato tranne qualcosa di un pò più avventuroso, vedi Cima Loschiesuoi. Anche nelle Tofane qualcosa si fa, ma ripeto non c’è nulla di facile, ed eventuali cadute potrebbero risultare molto pericolose.
Guardando le foto qui sotto, qualcuno potrebbe inorridire nel vedere la poca neve in bassa valle. Ma il tempo ahimè non possiamo cambiarlo, e chi si accontenta gode. La neve, prima o poi, arriverà.

In attesa del Natale, dell’inverno e della neve…


E’ da un pò di settimane, quasi un mese che aspettiamo l’inverno e la neve. Finora abbiamo visto solo temperature impazzite, belle giornate calde, quelle mai avute la scorsa estate, e tanta poca neve. Da domani inizierebbe ufficialmente l’inverno, anche se a cinque giorni dal Natale quello che leggiamo nelle previsioni meteo è ancora sconfortante, vento forte e per mettere la ciliegina sulla torta un caldo bestiale per 3 giorni. Non ci possiamo far niente, la neve faticano a farla persino in pista!
Io la mia lettera a Babbo Natale l’ho già fatta, non è difficile immaginare le mie richieste.
Per tirarci su il morale, guardiamo qualche foto degli ultimi giorni, dove abbiamo sfruttato una buona nevicata sopra i 2300 metri, per chiudere con una camminata sci e snowboard in spalla.
Buone Feste a tutti!

Albi